Tre piccoli porcellini

Tre piccoli porcellini

Tanto tempo fa, in un piccolo cottage trascurato, tre porcellini vivevano con la madre. Erano molto poveri, così hanno deciso, che sarebbero andati nel mondo in cerca di fortuna.

E sì, il primo di loro ha confezionato le sue cose preferite, ha salutato sua madre e se n'è andata.
Non è andata lontano, quando ha visto una bella strada asfaltata.
Che bella strada – powiedziała pierwsza mała świnka. – Penso che andrò a scoprirlo, cosa mi accadrà su di esso?.
Poco dopo, vide un uomo con un fascio di paglia.
Buongiorno signore – przywitała się grzecznie. – Per favore, vendimi questo fascio di paglia, sarà utile per costruire un cottage.
Consenso – odrzekł człowiek.
E così il primo porcellino diede all'uomo tutti i soldi per un fascio di paglia. Poi si è messa al lavoro. Cominciò a impacchettare la paglia in mazzetti e ad attaccarla ai bastoncini. Lo faceva da tanto tempo, finché non ha costruito un muro. Finalmente, il porcellino ha costruito da sola un'accogliente casetta di paglia ed è stata molto contenta.
Ma mentre si sedeva dentro e mangiava la sua prima cena nel suo nuovo cottage, il lupo cattivo è arrivato. Ha cacciato tutto il giorno nella grande foresta, ma non ho trovato niente da mangiare, quindi era molto affamato. Niente di insolito, che quando ha visto la casetta del maialino, pensava: finalmente ho trovato la cena! Bussò alla porta e chiamò:
Porcellino, apri la porta
Fammi entrare dentro!

Il primo maialino ha guardato fuori dalla finestra. Quando ha visto il lupo cattivo, ha esclamato:
Non ti sto aprendo la porta,
Perché sei una persona molto cattiva!

Questo ha fatto arrabbiare molto il lupo. Ha ruggito molto forte:
Come mi gonfio e come soffio
Sarà un problema con la tua casa!

Ma il maialino ancora non lo lasciava entrare. Il lupo cattivo ha ansimato e soffiato per così tanto tempo, finché la casetta di paglia non è crollata. Il primo porcellino deve essere scappato così in fretta, quanto poteva, altrimenti il ​​lupo la mangerebbe davvero!

Poco dopo, il secondo porcellino decise di cercare la felicità nel vasto mondo. Ha detto addio a sua madre e se n'è andata.
Ha raggiunto rapidamente la strada sterrata.
Che bella strada. io spero, che porta in qualche posto interessante, dove posso trovare la mia felicità – pomyślała.
Quindi ha imboccato una strada sterrata.
Presto il secondo porcellino incontrò un uomo che portava una grande valigia di bastoncini.
Buongiorno signore – przywitała się uprzejmie druga mała świnka. – Non mi venderesti questo fascio di bastoncini?. Vorrei costruire la mia casa con loro.
Ovviamente – odpowiedział człowiek.
Il secondo porcellino gli ha dato tutti i soldi per i bastoncini.
Ha preso il pacco e si è messa al lavoro. Ha limato accuratamente i bastoncini. Poi li inchioda insieme. Presto ha reso i bastoncini accoglienti, casetta.
Non appena il secondo porcellino è entrato nella porta principale, il lupo cattivo è arrivato. Bussò alla porta e chiamò:
Porcellino, apri la porta
Fammi entrare dentro!

Quando il secondo porcellino guardò fuori dalla finestra e vide il lupo cattivo, lei rispose:
Non ti sto aprendo la porta,
Perché sei una persona molto cattiva!

Questo fece infuriare il lupo. Ha ruggito molto forte:
Come mi gonfio e come soffio
Sarà un problema con la tua casa!

Il secondo porcellino si è molto spaventato, ma non ha lasciato entrare il lupowolf. Il lupo cattivo si gonfiò e respirò. Ha vomitato e soffiato, soffiava e sbuffava, ha fischiato e soffiato.
Passò un momento e il lupo malvagio fece saltare in aria la casa dell'altro maiale, che si è rotto in piccoli bastoncini. Il secondo porcellino deve essere scappato così in fretta, quanto poteva, altrimenti il ​​lupo cattivo la mangerebbe per cena!

Poco dopo, il terzo porcellino decise di uscire nel mondo e cercare la sua felicità. Ha preparato le sue cose preferite e ha detto addio alla mamma.
lei è andata avanti.
Non è passato molto tempo prima, quando ha trovato la via stretta.
Che piccola strada tranquilla – powiedziała sama do siebie. – Interessante, cosa mi succederà?, se vado con lei – pomyślała.
Ha iniziato la strada sterrata.
Dopo qualche tempo, incontrò un uomo che trasportava una carriola di mattoni.
Buongiorno signore – przywitała się grzecznie trzecia mała świnka. – Non mi venderesti questi mattoni?. Ci costruirei una casa.Ovviamente – odpowiedział człowiek.
Il terzo porcellino gli diede tutti i soldi e prese i mattoni. Ha mescolato il cemento e posato con cura i mattoni, uno sopra l'altro. Dopo un po' si è costruita una casa accogliente.
Non appena il terzo porcellino è entrato nella nuova casa, è arrivato un lupo cattivo. Bussò alla porta e chiamò forte:
Porcellino, apri la porta
Fammi entrare dentro!

Il terzo porcellino guardò fuori dalla finestra, ha visto il lupo e ha risposto:
Non ti sto aprendo la porta,
Perché sei una persona molto cattiva!

Il lupo si è molto arrabbiato sentendo queste parole. Quindi ruggì molto forte:
Come mi gonfio e come soffio
Sarà un problema con la tua casa!

Poi ha iniziato a canticchiare e soffiare. Soffiava e sbuffava sempre più forte. Ma almeno si è sforzato, non poteva far saltare in aria la casetta fatta di mattoni. Così salì sul tetto e infilò la testa nel camino.
Ci ho già ficcato il naso dentro – zagroził wilk.
Ecco qui – odpowiedziała mała świnka.
Ora ci ho messo le orecchie dentro – odgrażał się wilk.
sono molto contento – drwiła trzecia mała świnka.
Ho anche farcito le zampe – straszył wilk.
Molto buona – spokojnie odpowiedziała trzecia mała świnka.
Sono già completamente dentro – poinformował wilk. E il camino scese alla capanna!

Inaspettatamente, il lupo emise un terribile ululato, per un porcellino astuto metti sul fuoco un enorme calderone di acqua bollente!
Il lupo cattivo corse di nuovo giù per il camino, più veloce che poteva, altrimenti si bollirebbe sicuramente in una pentola di acqua bollente.

E così grande lupo cattivo, scappato dove cresce il pepe, e il terzo porcellino viveva felicemente in una piccola e accogliente casa di mattoni.

Lo consigliamo in particolare Disegni da colorare I tre porcellini.